Cerca strutture

Città di destinazione



Data di arrivo
dateinput

Data di partenza
dateinput

Qualsiasi data

Tipologia
Best Rate Guaranteed



Vieste

Panoramica ViesteVieste è sicuramente il più conosciuto centro turistico del promontorio del Gargano ed è localizzata fra due spiagge sabbiose.

Le sue origini sono antichissime come è testimoniato dai diversi siti archeologici dei dintorni, dalle mura megalitiche e dai ritrovamenti di varie urne cinerarie, di utensili e tombe. Gli stessi ritrovamenti fanno pensare che si tratti dell’antica Apenestre, già citata da Tolomeo nel III sec. A.C.

Sulla strada per la Foresta Umbra, a 7 chilometri dal centro abitato, vi era l’antica città di Merinum, ricordata da Plinio. Centro di una certa importanza sino al Medioevo, venne abbandonata, forse a causa delle avverse condizioni climatiche che resero l’area malarica. E’ possibile visitare i resti dell’antica città con quel che rimane dell’acquedotto.

Panoramica ViesteNel ‘500 venne ritrovata, presso la spiaggia di Scialmarino, una statua raffigurante la Vergine Maria, una pregevole scultura in legno di tiglio datata fra il secolo XIV e XV. La leggenda vuole che sia quanto rimasto della Antica Merinum ed il Santuario venne costruito sulle sue rovine nel sec. XV. I viestani Le sono particolarmente devoti e, il giorno della sua festa, l’8 di Maggio, Le dedicano un processione molto suggestiva: per quasi 15 chilometri l’effigie viene portata lungo la costa con il volto rivolto verso il mare in atteggiamento benedicente.

Il borgo vecchio è tipicamente medievale snodandosi tutto intorno al Castello, quest'ultimo voluto da Federico II nel 1240, e dentro le mura che circondano l’abitato. Il Castello e le numerose Torri di avvistamento lungo la costa ricordano che il territorio fu sempre terreno di razzie per Turchi e Saraceni. E da questi Vieste fu ripetutamente saccheggiata e razziata. Un episodio particolarmente crudele è ricordato dalla Chianca Amara, pietra sulla quale furono decapitati quasi 5000 viestani dal turco Dragut nel 1554.

PizzomunnoNel punto più alto del centro storico di particolare suggestione è la vecchia chiesa di San Francesco molto cara ai marinai della zona. Poco distante dalla Chianca Amara, la Cattedrale istituita ad opera del Bizantini nel secolo X. Al suo interno una pregevole bassorilievo di scuola napoletana del ‘500. Adiacente svetta il possente Campanile costruito nel sec. XVI in stile barocco.

Da Vieste è inoltre possibile visitare la costa ricca di grotte di incomparabile bellezza, di spiagge bianchissime ed accoglienti calette. Proprio all’ingresso del paese il monolite di Pizzomunno sembra dare il benvenuto ai visitatori.

 

Territorio